Il multiforme ingegno di Franco Zeffirelli in 70 anni di carriera

Il multiforme ingegno di Franco Zeffirelli in 70 anni di carriera

Finalmente nell'estate 2017 è stato  raggiunto un importante traguardo verso la piena operatività del “Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo” (CIAS) della Fondazione Franco Zeffirelli Onlus, nato nella ex sede del Tribunale in Piazza San Firenze. Il Centro sarà aperto ufficialmente a settembre.

Francesco Ermini Polacci, condirettore del Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo e responsabile artistico delle attività concertistiche della Fondazione, ha presentato in anteprima alle autorità il risultato di un lungo lavoro.  “Siamo felici – ha detto Pippo Zeffirelli, vicepresidente esecutivo della Fondazione, anche a nome del padre adottivo  – che il grande gesto di amore e devozione che Franco Zeffirelli ha compiuto, destinando il proprio patrimonio di cimeli e parte di quello in risorse economiche, alla Fondazione e alle sue attività formative, archivistiche, librarie, museali ed espositive trovi oggi e qui la sua consacrazione.” 

“Vi colpiranno – ha proseguito Pippo Zeffirelli - l’estrema suggestività degli allestimenti, che riordinano e danno conto di quasi 70 anni di carriera di un uomo di multiforme ingegno; l’immenso patrimonio costituito dai suoi strabilianti bozzetti, vere e proprie opere d’arte che immortalano le sue idee prima della realizzazione di film o di messinscene teatrali e operistiche; oppure i significativi costumi esposti, immaginati da lui perfino nei sontuosi ricami; i quasi 10 mila libri delle più disparate materie, consultati per realizzare i suoi lavori; un archivio di documenti sterminato. Negli uffici, nelle aule e nella Biblioteca abbiamo trovato il modo di riutilizzare gli arredi in legno del Tribunale.”

Franco Zeffirelli ha voluto donare così i frutti del suo spirito, immaginifico e geniale, a Firenze e al mondo, perché nulla vada perduto o ignorato, ma tutto sia linfa vitale per la forza creativa di giovani talenti nelle varie declinazioni delle arti dello spettacolo. “Siamo entusiasti ed onorati di inaugurare il Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo – afferma il Sindaco di Firenze Dario Nardella - che raccoglierà la grande eredità professionale del maestro Franco Zeffirelli, un centro dedicato all’immane mole di materiale raccolto nei decenni di successi nel cinema, scenografia, teatro, lirica e che accoglierà un museo, una biblioteca, corsi di regia, sceneggiatura, scenografia, fotografia, costume, recitazione. Da oggi l’ex tribunale di San Firenze non sarà più un bellissimo contenitore vuoto nel centro di Firenze ma diventerà un punto di riferimento per tutti quei giovani che vogliono intraprendere la strada dello spettacolo e sarà un vero e proprio gioiello culturale nel cuore della città."

Sala dopo sala, a pianterreno si trovano, oltre all’oratorio barocco che costituisce l’auditorium – disponibile per il Centro 120 giorni, essendosi il Comune di Firenze, locatore dell’immobile, riservato l’uso per il restante periodo dell’anno – le sale didattiche, la Biblioteca e l’Archivio nonché gli spazi di accoglienza e di ristoro.  Il primo piano ospita il Museo vero e proprio, in un allestimento che avvince e coinvolge. Si entra nel "furor" reativo di Franco Zeffirelli, trasferito in ogni tipo di spettacolo egli abbia affrontato e manifestatosi nei bozzetti, che descrivono nei minimi particolari ogni scena e accolgono a latere le note di regia, sintetiche ed espressive.  Il cammino del visitatore culmina nella immensa sala dell’Inferno, dove si proietta in full HD  un cortometraggio realizzato animando con tecniche digitali i bozzetti ed i disegni di arte concettuale che il Maestro ha creato per dare forma alla sua personale visione dell'inferno tratto dalla Divina Commedia di Dante Alighieri.

Nato come progetto cinematografico negli anni '70 e mai giunto a compimento, di Zeffirelli's Inferno sono sopravvissute solo le 38 magnifiche tavole disegnate da Franco Zeffirelli raffiguranti l'addentrarsi del Sommo Poeta nella selva oscura, l'incontro con Virgilio, l'accesso alla valle infernale ed il viaggio attraverso i gironi fino all'uscita con il ritorno al mondo di superficie. Il progetto non venne mai realizzato perché Alfredo Bini non trovò alleanze per sostenere uno sforzo produttivo importante. Il Dante di Zeffirelli avrebbe, secondo le sue intenzioni, avuto il volto di Dustin Hofmann. Altro grande successo di Zeffirelli documentato nelle sale è quello del Gesù di Nazareth, che fu proiettato sia in Tv sia nelle sale cinematografiche mondiali, con oltre mezzo miliardo di spettatori. Intorno a quest’opera è fiorita un’aneddotica intrigante, come il racconto di una vera sincope che colpì Robert Powell, l’interprete del Cristo, nel corso della Crocifissione.

Il Centro Internazionale per le Arti dello Spettacolo è un progetto che è stato possibile realizzare grazie al Comune di Firenze, proprietario dell’immobile, che ha deliberato la concessione di un canone d’affitto agevolato, in virtù delle attività culturali che vi si svolgono. Inoltre hanno partecipato all’iniziativa con il loro generoso contribuito l’imprenditore russo Mikhail Kusnirovich, che ha sostenuto il progetto anche attraverso i suoi brand, i Magazzini Gum in Piazza Rossa a Mosca e Bosco dei Ciliegi; la famiglia del finanziere canadese-americano Robert  Friedland e gli sponsor tecnici Targetti Sankey e Illum.

Receive More Stories Like This In Your Inbox

SPONSORED

Recommended

San Valentino con 'Romeo e Giulietta' di Zeffirelli a New York, a 50 anni dalla sua uscita

San Valentino con 'Romeo e Giulietta' di Zeffirelli a New York, a 50 anni dalla sua uscita

In occasione del 50 ° anniversario della sua uscita, l'Istituto Italiano di Cultura a Washington, in collaborazione con la Fondazione Franco...
Marcello Giordani, il mio è il lavoro più bello del mondo

Marcello Giordani, il mio è il lavoro più bello del mondo

Trent’anni di attività e il prestigioso premio “Pavarotti d’oro”, ricevuto lo scorso settembre, che nelle motivazioni riassume una carriera...
A Los Angeles il Festival Filming on Italy con Lollobrigida e Bellucci

A Los Angeles il Festival Filming on Italy con Lollobrigida e Bellucci

A Los Angeles il Festival Filming on Italy , con ospiti protagoniste Gina Lollobrigida e Monica Bellucci e tanti ospiti internazionali come Rosario...
A 40 anni dalla finalissima in cui Rino Gaetano si presentò sul palco di Sanremo con cilindro e frac

A 40 anni dalla finalissima in cui Rino Gaetano si presentò sul palco di Sanremo con cilindro e frac

Il 26-27-28 gennaio ricorreranno 40 anni dal Festival di Sanremo 1978 in cui Rino Gaetano si classificò primo nella classifica della categoria...
Dal palcoscenico senza palco, il violoncello di Mario Brunello

Dal palcoscenico senza palco, il violoncello di Mario Brunello

Il violoncellista Mario Brunello sogna un coro in ogni scuola. Crede nella musica classica libera dai cliché e dai rituali del concerto che...

Weekly in Italian

Recent Issues